Lunedì - Venerdì 9-19 | Sabato 9-13
+39 06 49272801 Via Solferino, 28 - 00185 - Roma

Guida Val Venosta

Offerta turistica Val Venosta

In questo affascinante ambiente montano, che sia d'estate o d'inverno, puoi vivere numerose avventure e goderti la tua vacanza in Val Venosta. Vai alla pagina delle nostre offerte per la Val Venosta puoi scegliere tra soluzioni con treno incluso da tutta Italia per raggiungere la Val Venosta e tutte le zone dell'Alto Adige o se ti muovi con mezzi propri scegliere opzioni di solo soggiorno.

Come arrivare in Val Venosta

In auto

Da Sud: autostrada del Brennero A22 - uscita autostrada: Bolzano sud (svincolo per la Superstrada Bolzano-Merano) – strada statale Val Venosta

Da Ovest: attraverso il Passo Resia – SS 40 Attraverso il Passo dello Stelvio - SS 38 (solo in estate)

Da Est: attraverso il Passo Monte Croce (imbocco in Val Pusteria, SS 49) Attraverso la Val di Landro (imbocco in Val Pusteria, SS 49)

In pullman

Ottimamente servita dal trasporto pubblico internazionale, l’area culturale della Val Venosta è comodamente raggiungibile da tutta Europa anche in pullman.

In treno

La Val Venosta è comodamente raggiungibile in treno e le stazioni principali sono servite da Trenitalia, Italo e DB-ÖBB.

In aereo

L'aeroporto di Innsbruck si trova in Austria, circa 120 chilometri a nord di Bolzano.

L’aeroporto di Verona dista circa 200 km. L’aeroporto di Bergamo Orio al Serio dista circa 300 km.

L’aeroporto Marco Polo di Venezia dista circa 320 km.

L’aeroporto di Treviso dista circa 340 km.

L’aeroporto di Monaco di Baviera dista circa 360 km.

Da tutti gli aeroporti sono disponibili servizi navetta che collegano gli aeroporti di Milano Malpensa, Bergamo, Verona e Monaco (D) con le più belle zone dell'Alto Adige.

 

Le località della Val Venosta

La Val Venosta una vera e propria miniera di castelli e chiese romaniche, presenta inoltre un particolare microclima ed è costellata dalle cime più alte del Tirolo. Gli scenari naturali e i tesori culturali esprimono chiaramente i contrasti che caratterizzano la valle: mentre Castelbello, Ciardes, Laces e Silandro vantano un clima gradevole e ospitano imponenti manieri e palazzi rinascimentali, rivelando così gli influssi della vicina Merano, la Val Martello, Prato allo Stelvio e l’area dell’Ortles si caratterizzano per un l’ambiente alpino del Parco Nazionale dello Stelvio con le sue vette che sfiorano i 4000 m di altitudine. L’area vacanze Alta Val Venosta accoglie gli ospiti nei suoi borghi pittoreschi ricchi di reperti romanici e una cultura tutta da vivere, mentre la regione del Lago di Resia dove Italia, Austria e Svizzera si incontrano, piace soprattutto agli amanti delle vacanze nel segno delle attività.

 

Piste da sci in Val Venosta

L'area sciistica sul Ghiacciaio della Val Senales a 3200 m gli appassionati degli sport invernali trovano tutto ciò che si possa desiderare. Piste larghe, piste da fondo ben preparate ed una pista per slittino rendono il comprensorio sciistico la meta ideale per tutti gli appassionati della neve e del sole.

Il Centro sciistico Solda all'Ortles (1900 m - 3250 m) è immerso in un fantastico mondo di montagne e ghiacciai, vicino alle cime delle montagne più alte dell'Alto Adige. L'ampia area sciistica sul ghiacciaio ai piedi dell'Ortles è circondata da complessivamente 14 vette oltre i tremila metri.

Il comprensorio sciistico di Belpiano e di Malga di San Valentino presso Resia offrono un'esperienza sciistica adatta alle esigenze delle famiglie e dei più esperti, dei principianti e dei progrediti.

Il Centro di Sci Nordico di Slingia, nel comprensorio di Watles, è il punto d'incontro dello scenario fondistico internazionale ed è completamente dedito a questa disciplina. Piste allestite sia per principianti che per esperti.

In Val Martello si trovano magnifiche piste per fondo, una pista naturale di slittino, trampolino sci, escursionismo invernale e, alla fine della valle, alcune tra le più stupende vie sciistiche del massiccio del Cevedale. Il centro sci fondo e biathlon della Val Martello dispone di 12 km di piste moderne con vari livelli di difficoltà e di un poligono all'avanguardia.

La Vallelunga incanta per la propria quiete, è il posto ideale per chi pratica sci di fondo e ricerca tranquillità e contatto con la natura.

Malga S. Valentino (1800 - 2450 m): piste da sci, scuola sci e snowboard, asilo sci, piste di fondo, pista per slittino, sentieri per escursioni.

Maseben (1800 - 2450 m): piste da sci, scuola sci, piste di fondo, sentieri per escursioni.

 

Come muoversi nella Val Venosta

Una volta arrivati in vacanza, in Alto Adige non sarà un problema spostarsi con il treno o con in mezzi pubblici grazie alla comoda e vantaggiosa Mobilcard per 1, 3 o 7 giorni, grazie alla quale potrete viaggiare su treni e autobus regionali, varie funivie (di Renon, San Genesio, Colle, Verano, Meltina, Maranza) e impianti fissi (funicolare della Mendola, trenino del Renon). I bambini sotto i 6 anni viaggiano gratis. Molte bellissime località e attrazioni sono raggiungibili con i mezzi pubblici, diversamente è disponibile anche un comodo servizio taxi e non mancano anche società private e hotel che offrono speciali servizi di transfert.

 

Cucina tipica della Val Venosta

Albicocche, mele, frutti di bosco e pere, asparagi e patate, grano e formaggio: la soleggiata Val Venosta è uno scrigno di specialità gastronomiche dell’Alto Adige. Non a caso, cuochi di fama internazionale provenienti dalla valle tornano sempre sulle rive dell’Adige. In passato additata come cucina dei poveri, casalinga e banale, oggi la cucina venostana delle osterie contadine si è fatta strada nei ristoranti di lusso dell'Alto Adige. La ricetta di questo successo è composta di ingredienti naturali e freschi e dalle varie miscele speziate dei tempi delle nonne, da una tradizione antica che è stata reinterpretata.

Le ricette della variegata cucina della Val Venosta comprendono antipasti tradizionali a base di grano saraceno e patate, piatti come lo stufato di cervo o lo "Schöpsernes", tipico piatto di agnello, prelibatezze dolci come i canederli di albicocche, la Palabiraschmarrn, frittata dolce con pera Pala, oppure lo Schneamilch, dolce tipico della Val Venosta. Ad accompagnare il tutto, gli ottimi vini locali e i succhi di frutta fatti in casa. Per concludere degnamente ci sono i distillati come le "Obstlerbrände" e le grappe varietali. In Val Venosta i superalcolici hanno una lunga tradizione, che recentemente ha visto nascere a Glorenza la prima distilleria di whisky in Italia.

 

Escursioni in Val Venosta

Numerose passeggiate e sentieri invitano in ogni stagione dell'anno a fare escursioni verso le malghe e verso le cime delle montagne della Val Venosta. Sentieri facili e più impegnativi per ogni esigenza.

Quando si cammina in inverno, la stagione bianca mostra il suo lato più bello. Gli scenari alpini innevati sotto il mite sole invernale sono ideali per lunghe escursioni che attraversano la natura incontaminata, ad esempio lungo i laghi di San Valentino alla Muta e Resia, attraverso la Vallelunga o la romantica Val Martello, fino al limite degli alberi.

In Val Venosta gli escursionisti con le ciaspole troveranno una vasta rete di sentieri ben segnalati e percorsi poco frequentati. Molti di essi offrono spettacolari viste panoramiche sulle montagne intorno al gruppo Ortles-Cevedale, sul massiccio del Sesvenna e sulle Alpi Venoste, ma anche sulle Dolomiti.

Lungo i percorsi vi sono punti di ristoro, rifugi e malghe, ad esempio la malga di Slingia, la malga Lyfi Alm in Val Martello o la malga di Melago sul percorso circolare in Vallelunga.

La zona escursionistica Watles, sopra il piccolo insediamento di Prämajur offre un'infinità di splendide passeggiate ed escursioni.

In Val Venosta ci sono tre percorsi per Nordic Walking:

La Cima Salèz (2998 m), anche detta Cima delle Pecore a causa del suo profilo arrotondato, si trova nella meravigliosa Valle Vallelunga, una valle laterale della Val Venosta, sulla linea di confine tra l'Italia e l'Austria.

La Punta della Vedretta (3289 m) è una montagna che fa parte del gruppo delle Alpi Venoste in Val Senales e si trova al confine tra l'Italia e l'Austria.

La cascata di Parcines è un grandioso spettacolo naturale, una delle più impressionanti cascate alpine. La cascata è comodamente raggiungibile a piedi da Parcines in ca. 1.5 ore.