Lunedì - Venerdì 9-19 | Sabato 9-13
+39 06 49272801 Via Solferino, 28 - 00185 - Roma

Guida Val di Fiemme

Offerta turistica Val Gardena

La Val di Fiemme è una meta privilegiata delle vacanze in Trentino, sia d’estate che d’inverno. La Val di Fiemme, si raggiunge comodamente in treno con le stazioni di Trento e Bolzano. Vai alla pagina delle nostre offerte per la Val di Fiemme e puoi scegliere tra soluzioni con treno incluso da tutta Italia per raggiungere la Val di Fiemme e tutte le zone del Trentino o se ti muovi con mezzi propri scegliere opzioni di solo soggiorno.

 

Come arrivare in Val di Fiemme

In auto

Dall'autostrada Brennero/Modena (A22) prendere l'uscita di Egna/Ora seguire la Statale delle Dolomiti (S.S.48) per Cavalese Dall'autostrada Venezia/Ponte delle Alpi (A27) prendere l'uscita di Belluno e seguire le indicazioni per Agordo (S.S.203). Seguire poi per Falcade e attraversare il Passo S.Pellegrino (S.S.346), fino a Moena da dove è possibile prendere la S.S.48 che collega la valle Dalla Strada Statale 47 in direzione nord, poco dopo Cismon del Grappa, immettersi nella S.S.50. Seguire le indicazione per S.Martino di Castrozza, attraversare il Passo Rolle, e continuare fino a Bellamonte e Predazzo

In treno

Sono collegate alla valle con autobus giornalieri di SAD e TRENTINO TRASPORTI le stazioni ferroviarie più vicine di Ora, Trento e Bolzano

Fly Ski Shuttle

Disponibile dagli aeroporti di Verona, Bergamo, Venezia e Treviso alle piste da sci della Val di Fiemme

 

Le località della Val di Fiemme

Cavalese è distesa su una terrazza soleggiata di fronte alla Catena del Lagorai. Il paese e’ dominato dal campanile merlato della chiesa di San Sebastiano. Nel centro storico si affacciano vetrine di artigianato e di abbigliamento sportivo, una discoteca, pub, wine bar, rinomati ristoranti, palazzi d’epoca perfettamente restaurati, eleganti ville e moderne strutture sportive. Tra queste, il palazzo del ghiaccio dove si pattina anche in estate e una piscina comunale con vasche idromassaggio interne ed esterne. Dal paese partono gli impianti di risalita Alpe Cermis che accompagnano sciatori ed escursionisti verso spettacolari panorami d’alta quota. Gli impianti permettono di raggiungere anche il fondovalle che in estate è attraversato dalla pista ciclabile delle Dolomiti e in inverno dalla pista da fondo della Marcialonga.

Predazzo, il paese più popolato della zona è considerata il “Giardino geologico delle Alpi” perché vanta la più alta concentrazione di varietà geologiche al mondo. Nella piazza centrale è possibile visitare il Museo Geologico delle Dolomiti per ammirare una straordinaria raccolta di rocce minerali e fossili, ma anche pubblicazioni scientifiche che testimoniano gli studi sulla formazione delle Dolomiti. Il centro storico, dominato dalla chiesa neogotica dei Santi Filippo e Giacomo (eretta nel 1870), conserva numerose vecchie case, alcune delle quali sono decorate da affreschi. La chiesa più antica è quella di S. Nicolò che risale al Cinquecento.

Bellamonte oggi è ambita meta turistica sia per le caratteristiche baite ai piedi della catena del Lagorai, sia per i tramonti stupefacenti sulle Pale di San Martino. A Bellamonte è doverosa una visita all’incredibile collezione di attrezzi contadini e oggetti antichi custodita in un antico tabià, il Museo di Nonno Gustavo. Gli impianti di risalita Bellamonte-Alpe Lusia accarezzano i confini del Parco Naturale di Paneveggio-Pale di San Martino, celebre per le sue foreste di abete rosso, detto “abete di risonanza”, perché utilizzato per realizzare le casse armoniche degli strumenti musicali. Nella vicina frazione Paneveggio è possibile ammirare il Centro visitatori del Parco, i cervi della riserva, il sentiero botanico, un ponte trasparente e un ponte sospeso su corde.

 

Piste da sci in Val di Fiemme

Cinque aree sciistiche e due centri di sci di fondo sono a disposizione degli ospiti invernali. Sull’Alpe di Cermis c’è la pista nera, lunga oltre 7.500 m. Lo “Skicenter Latemar” con Pampeago, Predazzo e Obereggen dispone di 17 impianti di risalita e 50 km di piste. La Val di Fiemme è una delle valli più amate dalle famiglie con bambini, perché qui si trovano molti servizi per avvicinare i bambini allo sci.

 

Come muoversi nella Val di Fiemme

Il modo più semplice per muoversi nella Val di Fiemme e’ munirsi della trentino Guest Card (TGC) ti dà tanti motivi in più per prenotare una vacanza in Trentino. Già in fase di prenotazione dell’alloggio, riceverai sullo smartphone, la tua TGC in versione digitale. Si tratta di un pass che rende più semplice e ricca la tua vacanza, con tanti vantaggi sia per adulti che per bambini. Potrai, ed esempio, avere a portata di mano le nostre proposte, prenotare ingressi e servizi, e accedere gratuitamente o con tariffa scontata nei principali musei, castelli e parchi naturali. Ma soprattutto, potrai usare liberamente e con facilità i mezzi pubblici, evitando traffico e parcheggi, ottenere sconti nelle strutture convenzionate e accedere a servizi esclusivi come visite guidate e degustazioni.

 

Cucina tipica della Val di Fiemme

La Polenta, un piatto dalle origini molto antiche, un tempo il pasto dei poveri, oggi un piatto ricercato grazie a tanti condimenti gustosi e particolari. Tantissime le ricette che rendono appetitosa la polenta che può essere accompagnata con tanti diversi condimenti, dalla cacciagione ai formaggi o magari con dei funghetti appena raccolti.

Carne salada si ottiene con la fesa di bovino adulto. La carne è magrissima e si consuma cruda o leggermente passata in padella a fette molto sottili. Viene salata ed aromatizzata in salamoia e poi si consuma a fette cruda o cotta.

Lo speck è di certo uno dei protagonisti in tavola. In Trentino vengono rispettate le regole antiche per la produzione di questo insaccato prodotto con carne fresca di suino, sale fino, aglio tritato, pepe macinato e altri aromi.

I formaggi che trovi in Trentino sono semplicemente eccellenti. Dal Trentingrana al Puzzone di Moena e chi più ne ha più ne metta sono tutti da assaporare e gustare. La famosa Strada dei Formaggi passa proprio per la Val di Fiemme! Per accompagnare il pasto invece, oltre ai vini, da provare la birra di Fiemme, un concentrato di sapore e gusto.

Come dimenticarsi dello strudel, un dolce ripieno di mele come da tradizione del quale però puoi trovare oggi tante varianti diverse tutte da leccarsi i baffi.

E per concludere il pasto niente di meglio di una grappa, distillato ricco di storia.

 

Escursioni in Val di Fiemme

Parco giochi di Daiano: se siete alla ricerca di una passeggiata ideale per le mezze stagioni e viaggiate con bambini? Andate a Daiano in Val di Fiemme (un’oretta in auto da Trento) troverete ad attendervi “Il Bosco Nascosto” un bel percorso didattico dedicato alla foresta e agli animali che la abitano. Tutto il percorso, ad anello, si sviluppa ad un’altitudine di circa 1100-1200 metri, è questo il motivo per cui ve lo consigliamo in primavera o autunno, quando l’afa dell’estate non si è ancora fatta sentire.

Ziano: quest’incantevole villaggio, è adagiato lungo il torrente Avisio, di fronte alla Catena del Logorai, è un luogo incantevole sia per la stagione invernale che estiva. Il Paese si affaccia sulla Pista ciclabile delle Dolomiti e d’inverno sulla mitica pista da sci di fondo della Marcialonga. Inoltre, è vicino agli impianti di risalita dello Ski Center Latemar e dell'Alpe Cermis. Attento alla qualità della vita e all’accoglienza delle famiglie, il paese vanta una piazza elegante e vivibile accanto alla chiesa Madonna di Loreto. Nella frazione Roda merita una visita la piccola chiesa settecentesca di Santa Anna. Ziano è anche sede della segheria della Magnifica Comunità di Fiemme.

Levico Terme: stazione termale famosa nel mondo, Levico ha molto da offrire, dai laghi di Levico e Caldonazzo fino alle piste di Panarotta e Rivetta. Le acque arsenicali-ferruginose di Levico e Vetriolo Terme sono uniche nel mondo per la loro alta concentrazione di sali di ferro e di arsenico. I servizi e le attrezzature dello stabilimento termale sono resi accessibili anche ai portatori di handicap.