Lunedì - Venerdì 9-19 | Sabato 9-13
+39 06 49272801 Via Solferino, 28 - 00185 - Roma

Viaggi in Grecia: Aggiornamento Covid-19

Dal 7 novembre 2020 sono in vigore misure restrittive sull'intero territorio greco, fino a data da destinarsi.

A seconda dell'indice di contagio nelle singole Regioni, vengono applicate misure di prevenzione variabili: è disponibile, a cura delle Autorità elleniche, una mappa interattiva (in inglese) che distingue il livello di rischio delle varie zone ed elenca le relative misure.

Fino a domenica 27 giugno inclusa, vige il divieto di circolazione notturna (dalle 01.30 alle 5.00 tutti i giorni in tutto il territorio nazionale), tranne che per motivi di salute o lavoro. A partire da giovedì 24 giugno, non è obbligatorio l’uso della mascherina negli spazi all’aperto, salvo in caso di assembramenti. Rimane in vigore l’obbligo di mascherina al chiuso.

COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

INDIPENDENTEMENTE DALLA NAZIONALITÀ E DALLE MODALITÀ D’INGRESSO IN GRECIA (VOLO INTERNAZIONALE, TRAGHETTI, VALICHI VIA TERRA, ETC.) TUTTI I VIAGGIATORI (INCLUSI I MINORENNI CHE HANNO GIÀ COMPIUTO 12 ANNI) DEVONO:

  1. Compilare – al più tardi il giorno prima dell’arrivo in Grecia - un modulo online su questo sito (non accessibile con Internet Explorer), il Passenger Locator Form (PLF), con il quale devono fornire informazioni sul luogo di provenienza, sulla durata dei soggiorni precedenti in altri paesi e sull'indirizzo del proprio soggiorno in Grecia. Si precisa che la pagina travel.gov.gr è gestita dalle Autorità greche e non dall’Ambasciata d’Italia ad Atene.

Per quesiti legati al funzionamento del sito e/o dubbi sull’ingresso nel Paese connessi alla compilazione del PLF è possibile contattare il numero di assistenza indicato dalle Autorità greche: (0030) 2155605151 (in inglese o greco).

  1. Presentare la Certificazione Digitale Covid-UE.
    Alternative al Certificato Digitale Covid-UE:
    Certificato di vaccinazione che attesta il completamento del ciclo vaccinale da almeno 14 giorni; Test PCR negativo effettuato nelle 72 ore prima dell’ingresso in Grecia; Test rapido antigenico effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Grecia; Certificato guarigione o di positività al Covid purché 1) Il test che attesta la positività venga effettuato almeno 30 giorni dopo essere risultati positivi per la prima volta; 2) Il test che attesta la positività risalga a un periodo compreso tra nove (9) e due (2) mesi prima dell’ingresso in Grecia.

Tutti i certificati summenzionati possono essere in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo o greco.

Ai passeggeri sprovvisti di PLF e di uno dei certificati di cui al punto 2) può essere rifiutato l’imbarco.

Rimane inoltre in vigore per tutti i passeggeri in ingresso la possibilità di essere sottoposti, a campione, a un test rapido effettuato all'arrivo in Grecia.

Il test a campione, qualora si venga selezionati, è obbligatorio: le Autorità greche si riservano il diritto di rifiutare l’ingresso nel Paese a coloro i quali si rifiutino di sottoporsi al test rapido.

In caso di positività è previsto un periodo di isolamento obbligatorio di 10 giorni per i viaggiatori risultati positivi e per i loro contatti prossimi in appositi “hotel quarantena” (le spese di alloggio sono coperte dallo Stato greco), dove verranno effettuati nuovi test per verificare la diagnosi iniziale.

Maggiori informazioni sulle misure previste per l’ingresso in Grecia sono disponibili sul seguente sito, a cura della Protezione Civile greca: https://travel.gov.gr/#/.

Si attira i l’attenzione sul fatto che sono previste regolamentazioni speciali in caso di ingresso in Grecia dall’estero per le imbarcazioni da diporto private e per le imbarcazioni turistiche, nonché per i valichi via terra (non tutti accessibili e, tra quelli accessibili, non sempre aperti 24 ore su 24).

Maggiori informazioni sono disponibili sull’approfondimento Coronavirus COVID-19. Focus Grecia pubblicato sul sito dell’Ambasciata d’Italia ad Atene.

COLLEGAMENTI INTERNI- TRAGHETTI

Per tutti i traghetti è richiesta la presentazione del Questionario di Dichiarazione sanitaria antecedente l’Imbarco (disponibile qui nella versione corredata da una traduzione non ufficiale in italiano a cura dell’Ambasciata, o in greco sul sito del Ministero competente).

Per i soli traghetti che dalla Grecia Continentale hanno come destinazione finale un’isola greca, tutti i viaggiatori (inclusi i MINORENNI che hanno già compiuto 12 anni) devono inoltre presentare all’imbarco,

IN ALTERNATIVA:

  • Certificato di vaccinazione che attesta il completamento del ciclo vaccinale da almeno 14 giorni;
  • Test PCR negativo effettuato nelle 72 ore antecedenti l’imbarco;
  • Test rapido antigenico effettuato nelle 24 ore antecedenti l’imbarco;
  • Self-test (disponibile in farmacia) effettuato nelle 24 ore antecedenti l’imbarco (clicca qui per scaricare l’apposito modulo, da presentare all’imbarco).
  • Certificato guarigione o di positività al Covid purché 1) Il test che attesta la positività venga effettuato almeno 30 giorni dopo essere risultati positivi per la prima volta; 2) Il test che attesta la positività risalga a un periodo compreso tra nove (9) e due (2) mesi prima dell’ingresso in Grecia.

COLLEGAMENTI INTERNI - VOLI

Per i soli voli che dalla Grecia continentale hanno destinazione finale un’isola greca, tutti i i viaggiatori (inclusi i MINORENNI che hanno già compiuto 6 anni) devono inoltre presentare all’imbarco,

 IN ALTERNATIVA:

  • Certificato di vaccinazione che attesta il completamento del ciclo vaccinale da almeno 14 giorni;
  • Test PCR negativo effettuato nelle 72 ore antecedenti l’imbarco;
  • Test rapido antigenico effettuato nelle 24 ore antecedenti l’imbarco;
  • Self-test (disponibile in farmacia) effettuato nelle 24 ore antecedenti l’imbarco (clicca qui per scaricare l’apposito modulo, da presentare all’imbarco).
  • Certificato guarigione o di positività al Covid purché 1) Il test che attesta la positività venga effettuato almeno 30 giorni dopo essere risultati positivi per la prima volta; 2) Il test che attesta la positività risalga a un periodo compreso tra nove (9) e due (2) mesi prima dell’ingresso in Grecia.

Per ulteriori informazioni relative all’ingresso nel Paese, agli spostamenti interni, ai centri di laboratorio dove fare i test o all’evoluzione della situazione coronavirus in Grecia, si raccomanda di consultare attentamente l’approfondimento Coronavirus COVID-19. Focus Grecia pubblicato sul sito dell’Ambasciata d’Italia ad Atene e questo sito, a cura delle Autorità greche.

INGRESSO/RIENTRO in Italia – DAL 21 GIUGNO AL 30 LUGLIO 2021

In base all’Ordinanza 14 maggio 2021 del Ministro della Salute, per l’ingresso in Italia, in caso di soggiorno o transito dai Paesi dell’elenco C nei 14 giorni precedenti  è richiesta la compilazione di un formulario on-line di localizzazione (denominato anche digital Passenger Locator Form - dPLF).

In base all’Ordinanza 18 giugno 2021, dal 21 giugno è inoltre obbligatorio presentare la Certificazione Verde Covid-19 rilasciata o riconosciuta ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lett. c), del decreto legge 22 aprile 2021, n. 52 , da cui risulti, alternativamente:

  • avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, con  attestazione  del completamento del prescritto ciclo vaccinale  da  almeno  quattordici giorni;
  • avvenuta guarigione da COVID-19, con  contestuale  cessazione dell'isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2;
  • effettuazione, nelle quarantotto ore antecedenti all'ingresso nel territorio nazionale, di test antigenico rapido o molecolare  con esito negativo al virus SARS-CoV-2.

I bambini al di sotto dei sei (6) anni di età sono esentati dall’effettuazione del test molecolare o antigenico, ma non dall’obbligo dell’isolamento, ove previsto.

I minori di diciotto (18) anni sono esentati dall’obbligo di isolamento (ove previsto) solo nel caso in cui siano accompagnati da un adulto (genitore o altro accompagnatore) in possesso di Certificazione verde Covid.

Nel caso in cui  non sia possibile presentare la Certificazione verde Covid-19, è comunque possibile entrare in Italia, a condizione di:

  • Sottoporsi a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per un periodo di dieci (10) giorni, presso l’abitazione o la dimora, informando il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio;
  • Effettuare un test molecolare o antigenico al termine dell’isolamento

Sono previste deroghe a tali obblighi. Le deroghe sono riportate nella sezione dedicata.